Andrea Pellegrini

You are here:   Home > CONCERTI Events > Omaggio a Hermann Hesse

Omaggio a Hermann Hesse

HAFEN VON LIVORNO
 
Nach einem Bild, das ich vor Jahren sah,
Verlässt mich eine milde Sehnsucht nie.
Es ist mir oft in Träumen fern und nah
Wie eines Jugendwanderliedes
Vergessne, traumbekannte Melodie.
 
Die Sonne sank und war voll milder Glut,
Der fernen Inselberge Linie schwand
In Duft und Himmel.
Und die schwere Flut
Des Meeres schlug in wunderlichen Takten
An meines dunklen Fischerbootes Rand.
 
Ein gelbes Dreiecksegel flammte schwer
Am Molo auf Ein sattes Leuchten glitt
Mit jäher Schönheit übers goldne Meer
Und nahm die letzten roten Strahlen
Ins violette Reich des Abends mit.
 
Hermann Hesse
 
Traduzione di Francesca Ricci :
 
PORTO DI LIVORNO
 
Di una scena ch'io vidi anni fa
mai mi abbandona una mite nostalgia. 
Mi è spesso, tra le lacrime, 
vicina e distante
d'un incanto di giovane viandante 
obliata e sognata melodia.
 
Pieno di stanco ardore
il sole tramontana. 
Il lontano profilo delle isole sfumava 
tra profumo e cielo.
E contro le sponde
della mia barca scura 
sbattevan grevi 
con splendido ritmo del mare l'onde.
 
Una gialla vela angolare
fiammeggiava presso il molo. 
Un intenso chiarore scivolava 
con repentina bellezza sul mare d'oro 
e con sé gli ultimi raggi rossi portava
nel regno violetto della sera.
 
 
L'11 Aprile 2019, Giornata Nazionale del Mare, il Comitato Unesco Jazz Day Livorno promosso da Andrea Pellegrini ha realizzato il progetto consistente nell'apposizione, all'interno del Terminal Crociere del Porto di Livorno, di una targa in DBond (lamiera di alluminio) stampata e apposta dalla ditta Nobili Pubblicità di Livorno, dalle misure di cm. 120x74 (in rapporto aureo), riportante il testo integrale in tedesco e in italiano (nella traduzione di Francesca Ricci per Newton Compton) della poesia di Hermann Hesse "Porto di Livorno" (Poesie, 1955).
 
L'iniziativa è stata inserita nel Mese del Jazz livornese 2019 (JAM Jazz Appreciation Month) realizzato con il patrocinio di CNIU Commissione Nazionale italiana per Unesco in occasione della 8va Unesco International Jazz Day con il sostegno di Club Unesco per Livorno, in collaborazione con Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, Porto Livorno 2000 e Porto Immobiliare Srl, con la partecipazione della Banda Città di Livorno diretta da Massimo Ferrini, dell'attore Emanuele Barresi e del chitarrista improvvisatore Gabrio Baldacci.
 
L'intenzione era quella di contribuire a promuovere il Jazz e la musica improvvisata in tutte le sue manifestazioni in seguito alle indicazioni Unesco 2011 (istituzione della Unesco International Jazz Day, https://jazzday.com/about/) evidenziando le infinite connessioni esistenti o possibili fra il Jazz e ogni ambito del vivere attuale, come già realizzato dal nostro Comitato per altri eventi Unesco e internazionali (presentazioni di libri sul Jazz ogni 23 Aprile - Gornata internazionale del libro e del diritto d'autore, eventi sulla danza il 29 aprile - Giornata int.le della danza, eventi Jazz il 6 aprile - Giornata mondiale dello sport ecc.) indicando questa volta i PORTI, le NAVI e le CITTA' PORTUALI anche italiane (Livorno, i porti del sud, Genova) come luoghi fisici che nei secoli hanno contribuito alla nascita e allo sviluppo del più spettacolare e fecondo stile musicale del '900, simbolo di internazionalismo, multietnicità e reale integrazione culturale; promuovere la cultura in tutte le sue forme segnalando ai cittadini e alle numerose persone di passaggio a Livorno (circa 3 milioni l'anno al Terminal Crociere) la presenza di grandi della cultura e dell'arte (Hermann Hesse, similmente al progetto che prevede l'apposizione di una targa a Livorno in Piazza Magenta dove si esibì nel luglio 1945 Frank Sinatra e a quanto già realizzato apponendo la lapide sulla casa natale di Piero Ciampi, Aprile 2018); sostenere una visione di Livorno come città multietnica da sempre, "Città delle Nazioni", la cui identità culturale è, e deve essere maggiormente, basata sul rispetto delle differenze, considerate una ricchezza.
 
Vedi anche:

Hermann Hesse, *Diario di viaggio 1901*, in Dall’Italia: diari, poesie, saggi, racconti, Milano, Mondadori, 1999 in https://www.museofattori.livorno.it/informazioni/livorno/
 
e
 
 
e